La storia

La storia2018-08-02T14:07:05+00:00

All’inizio del 1995 la Croce Verde di Ascoli viene costituita grazie anche al supporto e alla formazione di alcune consorelle del territorio.
La motivazione che spinse i primi volontari fu quella di aver preso coscienza che lungo tutta la Vallata del Tronto non esisteva una realtà strutturata di volontariato nel trasporto socio- sanitario!
Con la suddetta convinzione già subito nei primi anni nacquero sezioni dislocate sul territorio che tuttora sono attive e completano un servizio articolato e efficiente.

Le sezioni operative sono dislocate a Offida, Acquasanta Terme dal 1997 ( per Acquasanta e Arquata), Venarotta dal 1996 ( per Venarotta e Roccafluvione) , Appignano, Pagliare del Tronto ( per la vallata del Tronto).
Quasi in contemporanea con la costituzione della Croce Verde è stato costituito presso la ASL il servizio del 118 e la Croce Verde ne è divenuta da subito parte integrante.
Infatti nel 1997  si è stati richiesti di rendere disponibile presso Offida un servizio di autista e ambulanza attrezzata per poter rendere funzionale una postazione di emergenza nella quale fossero presenti medico e infermiere.
Nel 1997 ,a seguito della legge regionale DGR 120 del 17/2/2004 che prevede l’intervento di emergenza entro venti minuti la Regione Marche istituì delle postazioni presso Acquasanta Terme e Venarotta e fu facile ipotizzare che le stesse fossero gestite dalla Croce Verde in quanto già nei due paesi erano operative le proprie sezioni e la popolazione era già stata sensibilizzata dalla Croce Verde con corsi di educazione sanitaria e di certificazione BLSD.
Nel 2004  la Croce Verde decise di acquistare un’ ampia sede dove poter ospitare anche altre Associazioni di volontariato nella convinzione , tuttora esistente, che frequentarsi e fare sinergia tra le varie Associazioni sia un plus significativo per il mondo del volontariato.
La sede di Ascoli Piceno di circa 800 mq prevede varie stanze per la formazione , un sala convegni di circa 60 posti( dove si ospitano gratuitamente le altre Associazioni su semplice richiesta), un’area mensa con un cucina super attrezzata e uno spazio per organizzare cene conviviali ospitando fino a 100 posti a sedere.
È anche previsto un rimessaggio di ambulanze e auto per circa 20 autovetture e una zona lavaggio.
Ogni sede di ciascuna sezione ha una propria storia e dimensioni totalmente differenziate, in particolare:
Acquasanta : oggi si ubicati in due container dal momento che il terremoto ha demolito la precedente sede della Parrocchia ma la Diocesi sta ricostruendo una propria realtà dove la Croce Verde potrà andare pagando l’affitto
Venarotta: si è alloggiati temporaneamente presso una struttura del Comune in quanto la precedente è inagibile a causa del terremoto
Offida, Appignano e Pagliare hanno ognuna delle stanze che rispondono alle esigenze in quanto non avendo postazioni di emergenza non operano sulle 24 ore
La Croce Verde ha ovviamente riconosciuta l’autorizzazione al trasporto sanitario con decreto dirigenziale n. 282 del 20/7/2016 e il relativo accreditamento n.139 del 25/5/2017 per poter operare con l’attuale ASUR.